Mercati finanziari globali, quali le tipologie in base ai prodotti scambiati

Mercati finanziari globali

I mercati finanziari globali sono svariati e si distinguono secondo gli strumenti scambiati. Su quali gli investitori possono rivolgersi per allocare il proprio denaro.

Abbiamo già detto che il mercato è il luogo (non più fisico, ma virtuale) di negoziazione dove si incontrano domanda e offerta di strumenti finanziari e, dunque, dove si effettuano gli scambi tra chi compra e chi vende. Nei mercati finanziari globali tutto avviene attraverso l’immissione delle proposte di acquisto e di vendita nelle piattaforme informatiche.
Da questo incrocio scaturiscono i prezzi degli strumenti trattati. Se il prezzo scende significa che prevale l’offerta e chi vende è disposto ad accettare un prezzo in ribasso; nello stesso momento c’è sempre una controparte che interviene ritenendo conveniente comprare. Se nessuno è disposto a comprare, allora siamo di fronte a crolli drammatici.

Quali sono i mercati finanziari globali.

> Mercato monetario. La sua finalità è di permettere all’investitore di impiegare i risparmi verso strumenti finanziari aventi vincoli di durata inferiori a 18 mesi. I rendimenti sono legati ai tassi a breve: tipico è il Bot, e poi i Btp, Cct, Ctz, tutti con scadenza entro i 18 mesi, e i Pronti contro termine.

> Mercato obbligazionario. Vi vengono negoziati titoli a medio/lungo termine, come i titoli di Stato italiani ed esteri (in valuta), le obbligazioni emesse da società private (corporate) e le obbligazioni convertibili in azioni. Un’obbligazione (anche i titoli di Stato sono obbligazioni) è un impegno da parte dell’emittente a rimborsare a scadenza un certo importo pagando un interesse, periodico o finale.

> Mercato azionario, dove vengono scambiate azioni e strumenti collegati. I titoli azionari sono quote di compartecipazione nella società ed il loro valore varia in funzione delle vicende aziendali.

> Mercato valutario. Qua vengono negoziate le valute: euro, dollaro, sterlina, yen, ecc. Il loro prezzo è sempre espresso in relazione ad un’altra valuta di riferimento (cambio): si tratta quindi di un rapporto, non di un valore assoluto.

> Mercato delle materie prime. Vengono scambiati gas, petrolio, metalli, oro, cereali, zucchero, ecc. L’investitore finanziario può acquistare queste “commodities” singolarmente o raggruppate in categorie, attraverso strumenti come Etf, Etc, certificati.

> Mercato immobiliare. E’ un mercato diverso dai precedenti, non è regolato né organizzato. Si realizza attraverso negoziazioni private di case, terreni, immobili commerciali e industriali.

Lascia un commento

*